Oratorio San Giovanni Battista – Riomagno

Chiesa RiomagnoL’oratorio venne edificato nel 1608 da alcuni abitanti della comunità probabilmente presentava la forma attuale già quando passò sotto la tutela della Compagnia di San Giovanni Battista, istituita nel 1618. Era, infatti, composto da un’aula rettangolare coperta da un tetto con capriate, con la facciata liscia e forata da un rosone e dal portale in marmo con stipiti e architrave modanati a listelli e due mensole aggettanti che sorreggono il timpano chiuso. In seguito l’oratorio venne ampliato con l’edificazione di una sacrestia e di una piccola canonica e venne arricchito con un nuovo altare in marmo ornato di marmi mischi e di brecce. Il paliotto dell’altare era ornato ad intarsio con motivo floreale. La pala, in marmo bianco, rappresenta la Natività di San Giovanni Battista. Nel 1823 la chiesa fu dotata di un campanile costruito su un piccolo terrazzamento a monte dell’edificio e da esso indipendente. Nella seconda metà dell’800 venne aggiunta una cappella absidata: la cappella fu arredata internamente con un maestoso altare dedicato alla Madonna del Soccorso e lungo le pareti si trovano due affreschi, molto danneggiati, rappresentanti la Natività e la Deposizione di Cristo. Sul finire degli anni ’70 una frana distrusse parzialmente la sacrestia e la piccola canonica rendendo inutilizzabile la chiesa per circa un decennio. Negli anni ’90 vengono sostituiti il vecchio rosone con uno nuovo in vetro intarsiato, riportante un’immagine sacra opera del professor Giuseppe Fabbricotti, e le pareti del coro sono abbellite con due grandi affreschi rappresentanti sulla sinistra la Deposizione di Cristo e sulla destra la Resurrezione, opera dell’artista Bremer. Recentemente è stato donato un Crocifisso ligneo dipinto a mano, opera del professor Alfredo Barberi, collocato sulla parete di fronte alla cappella della Madonna del Soccorso.

ENGLISH VERSION

The Oratory was built in 1608 by the town people and probably had the present look when the Confraternity of St. Giovanni (instituted in 1618) took the control of the Oratory. It presented a rectangular plan covered by a truss roof and the façade was adorned with a rose window and a marble portal. The marble cornice of the portal (moulded doorframes, an architrave and two console) supported the close tympanum. Then the Oratory was enlarged by constructing a sacresty and a small parsonage and a new altar of multicoloured inlaid marble and breccia of was added. The altar frontal was inlaid with floreal motifs and the altar piece, of withe marble, represents the Nativity of S. Giovanni Battista. In 1823 erected, on a small hill behind the building, a belltower indipendent from the church. In the second half of 19th century was added a side chapel: it contains a magnificent altar dedicated to the Madonna del Soccorso and on its walls there are two frescoes, , seriousely damaged, representing the Jesus Nativity and Deposition. At the end of 70’s a landslide destroyed a part of the sacresty and the small parsonage so the church was unused for about ten years. At the beginnings of Ninethies the old rose window was replaced with a new window filled with stained glass (work of Giuseppe Fabbricotti) representing a sacred.