Chiesa di Sant’Antonio Abate – Cerreta S. Antonio

CHIESA CERRETA SANT ANTONIOL’esistenza di un oratorio intitolato a Sant’Antonio Abate è documentata fin dal 1576, anche se la Chiesa venne consacrata solo nel 1603 e dotata del fonte battesimale nel 1683. La Chiesa fu sottoposta a lavori di ampliamento e restauro nella seconda metà dell’800, quando all’unica navata presente furono aggiunte le tre cappelle a monte e l’orchestra; inoltre fu eseguito l’adattamento del Fonte Battesimale in una cappellina laterale dedicata a Santa Maria Maddalena de’ Pazzi. La Chiesa è dotata di tre altari: quello maggiore, in brecce colorate con tabernacolo nel medesimo stile, risale alla fine del XVI° secolo; gli altri due altari, dedicati a S. Maria Maddalena e a S. Maria Bambina, sono del 1800. All’interno della Chiesa, lungo la parete del coro, troviamo una grande tela raffigurante la Madonna con Bambino, gli angeli e i Santi Antonio Abate, Lucia, Stefano e Apollonia. Sopra l’altare posto nella cappella dedicata alla Madonna de’ Pazzi è collocato il quadro omonimo. Si trovano poi “Le 14 stazioni della Via Crucis”, opera di Pietro Bombelli. La Chiesa è inoltre dotata di organo, inaugurato nel 1902.

ENGLISH VERSION:
The existence of an oratory dedicated to S. Antonio Abate is documented from 1576, even if the church was consecrated in 1603 and the christening font was added in 1863. During the second half of the 19th century the church was enlarged and modified: three chapels and an orchestra (pit) were added to the central nave and the christening font was enclosed on the side of the chapel dedicated to S. Maria Maddalena de’ Pazzi. The church has three altars: the high altar and its tabernacle are made of polychrome brecce (end of 16th century); the two side altars, dedicated to S. Maria Maddalena and S. Maria Bambina, were carved in the 1800s. Inside the church, along the chancel wall, it is possible to admire a big painting which represents the Virgin with the Child Jesus among Angels and Saints Antonio Abate, Lucia, Stefano and Apollonia. The altar collocated in the chapel dedicated to Madonna de’ Pazzi is dominated by a painting representing the Madonna. There are the 14 stations of the Way of the Cross by Pietro Bombelli and an organ inaugurated in 1902.

Annunci