Ponte delle Catene – Bagni di Lucca

pontecIl Ponte delle Catene è uno dei primi ponti sospesi costruiti in Italia. La passerella in legno e metallo è retta da cavi metallici sostenuti da piloni. La forma tradizionale dei piloni, che richiama quella degli archi di trionfo romani (e napoleonici), associata alla modernità della tecnica di realizzazione è caratteristica dello stile dell’architetto del ponte, Lorenzo Nottolini (1787-1851).

Il ponte, fu commissionato nel 1840 da Carlo Ludovico all’Architetto Lorenzo Nottolini, perché quello precedente (secondo la tradizione costruito da Castruccio Castracani nel 1317) era stato distrutto da una piena. L’architetto Nottolini per realizzare l’opera si recò a Londra per studiare gli splendidi ponti sospesi dalle catene che si trovano sul Tamigi, egli rimase impressionato da due ponti in particorale: quello sul fiume Hammirsmith vicino Londra e quello di Avon a Bristol.
Tornato a Lucca, Lorenzo Nottolini convinse il Duca a non realizzare una semplice opera di pubblica utilità ma anche, un monumento che potesse riqualificare in maniera regale la strada che conduce alle Terme di Bagni di Lucca.

Le strutture del ponte sono imponenti ed eleganti con una varietà di decori in perfetto stile neoclassico, il Ponte delle Catene ha una struttura deformabile sospeso ad una doppia catena di ferro a grandi maglie, sostenuta da due arconi che fungono da portali di accesso.
Nelle 2 lapidi (una in Latino l’altra in Italiano) poste alla sommità degli arconi, si ricorda la fine dei lavori avvenuta nel 1860 grazie anche all’interessamento del Duca di Toscana nella persona di Benito Ricasoli.

Infatti, iniziata nel 1840 l’opera fu terminata solo nel 1860 a causa delle varie sospensioni dei lavori. Il piano stradale del ponte dove in tempi più recenti transitavano anche le macchine, fu ricostruito negli anni ’50, perché era distrutto dai tedeschi durante la guerra.Il ponte che unisce le frazioni di Fornoli e Chifenti, dal 1999 è stato inserito dal World Monument Found tra i 100 monumenti al mondo da salvare ed è grazie anche ai fondi messi a disposizione dal WMF che il Ponte in questi ultimi anni è stato restaurato e riportato agli antichi splendori.

http://www.luccaterre.it/it/dettaglio/2900/Ponte-delle-Catene.html

http://www.prolocobagnidilucca.it/ponte.html

Annunci