Gallicano

gallicano_2

Situato lungo la strada che da Lucca conduce a Castelnuovo di Garfagnana, ha una superficie di 30,5 chilometri quadrati e si trova a un’altezza, sul livello del mare, di 186 metri. Il paese conserva la tipicità di un borgo medioevale, compresa una cinta muraria, della quale si possono ancora oggi ammirare alcuni resti, eretta originariamente durante il Medioevo e un’altra, più recente, costruita nel Rinascimento. Il comprensorio di Gallicano, fa parte della Garfagnana e del Parco Naturale delle Alpi Apuane. Un felice connubio tra beni artistici, storici naturali, ricco di occasioni di conoscenza che vede in Gallicano una base ideale per muovere alla scoperta dell’ambiente: le sue strutture ricettive e di ristorazione, gli impianti sportivi rispondono infatti alla domanda di un turismo ancora a misura d’uomo. Il suo territorio inoltre presenta caratteristiche idonee per una pratica sportiva dell’escursionismo a piedi, a cavallo e con la bicicletta da montagna. Un’articolata rete di mulattiere, sentieri e strade sterrate, soddisfano pienamente le esigenze di chi vorrà usufruirne con le molteplici opportunità in ordine di difficoltà e piacere. Inoltrandosi per le vie del borgo, si raggiunge la Pieve di San Jacopo, l’edificio più antico, costruito alla sommità del borgo. Fu, infatti, realizzata nel Medioevo e presenta una facciata romanica. All’interno è custodita una apprezzabile terracotta invetriata raffigurante una Madonna col Bambino e Santi proveniente dalla bottega dei Della Robbia. Tra i personaggi illustri originari di Gallicano, è annoverato l’oratore Domenico Bertini (1417-1506). Tra le diverse manifestazioni che ogni anno allietano gli abitanti del paese e i numerosi turisti, in particolare nel periodo estivo, da ricordare il tradizionale Palio di San Jacopo, che si tiene il 25 luglio in onore del Patrono. La processione a carattere religioso è affiancata da gare tra i rioni cittadini per l’assegnazione del Palio, da non perdere la sfilata dei carri allegorici di cartapesta. Meritano una vista accurata i dintorni di Gallicano. A cominciare da Verni e Trassilico, la cui Rocca, posta a 732 metri sul livello del mare, occupa una posizione dominante su tutta la media valle del Serchio e costituisce il punto più elevato del piccolo centro. La fortificazione, importantissima sotto il profilo strategico e militare, era praticamente inaccessibile.

Da un punto di vista ambientale si presenta come una porta naturale di accesso alla Garfagnana, all’Appennino e al massiccio delle Panie cioè al cuore delle Apuane, con le grandiose pareti da sempre ammirate da visitatori e sfidate da scalatori.

gallicanoAl centro di contrasti morfologici e sociologici il suo territorio è articolato in molteplici diversi ambienti, ciascuno dei quali offre una propria atmosfera e scenari suggestivi. C’è la fertile piana del Serchio, ai cui margini sorge l’abitato, modellata dagli eventi orogenetici del passato che oggi consentono di usufruire di ottime sorgenti termali. Ci sono le tranquille e incantevoli acque dei laghi di Trombacco e di Turrite Cava su cui si specchiano le colline boscose che ospitano le frazioni alte, i rilievi più elevati e più panoramici come il monte Penna e il Monte Palodina, nella catena apuana. Formati da rocce metamorfiche per loro natura sotto l’azione dell’acqua hanno subìto diffusi fenomenti di carsismo creando nel sottosuolo scenari quanto mai fantastici come la “Buca di Castelvenere” (monte Penna), dove sono stati ritrovati oggetti preistorici dell’Età del Bronzo o come la vicina Grotta del Vento.

http://www.prolocogallicano.it/territorio/

http://www.turismo.garfagnana.eu/it.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...