Le Pro Loco si mobilitano per raccogliere fondi per i terremotati

Pubblichiamo di seguito un appello del Presidente Claudio Nardocci in merito alla raccolta fondi per aiutare le popolazioni colpitpro_loco-blue-rgbe dal terribile terremoto che stanotte ha devastato diversi paesi del Centro Italia:

Carissimi, avrete appreso della tragedia del terremoto che ha colpito ancora alcune località del Centro Italia. Mi risuonano nella testa le parole del mio amico Carmine, ex Presidente della Pro Loco di Amatrice, che ho chiamato appena sentita la notizia: “Claudio, tutto il centro storico è venuto giù, non ci sono più interi edifici e, sotto le macerie ci sono intrappolate tante persone, vive e morte. Per pura fortuna la mia famiglia è salva ma si conteranno molte, molte vittime. Il paese era pieno anche di turisti”.

Non possiamo rimanere indifferenti, dobbiamo muoverci come abbiamo fatto in passato. Io, come donatore AVIS, mi recherò presso un centro raccolta sangue perché ci sono molte richieste.

Ma il modo migliore per aiutare, in questi casi, è quello di fare un versamento su:

Conto corrente postale 13692009 intestato a UNPLI Nazionale

Oppure tramite un bonifico IBAN IT81Z0760103200000013692009 intestato a

UNPLI Nazionale

Specificando nella causale TERREMOTO DEL CENTRO ITALIA

Non inviate prodotti. È un’esperienza che ho già personalmente fatto ad Onna in occasione del terremoto dell’Aquila. Io e Carmine Santarelli passammo dei giorni ad immagazzinare prodotti inutili di cui i terremotati non avevano alcun bisogno. Pensate, arrivò un’intera pedana di spazzolini da denti dell’uomo ragno (circa 2000) per i bambini. Ad Onna i piccoli residenti erano una decina!

Spero che, come sempre, siate generosi e tempestivi confermando la ben nota solidarietà delle Pro Loco.

Grazie di cuore per tutto quello che potrete fare.

Il Presidente UNPLI

Claudio Nardocci

 

Fonte http://www.unioneproloco.it/

Chi siamo

Le Pro Loco sono associazioni senza scopo di lucro formate da volontari che si impegnano per la promozione del luogo, per la scoperta e la tutela delle tradizioni locali, per migliorare la qualità della vita di chi vi abita, per valorizzare i prodotti e le bellezze del territorio. Le Pro Loco organpro_loco-blue-rgbizzano manifestazioni in ambito turistico, culturale, storico, ambientale, folcloristico e gastronomico. Sono un punto di riferimento sia per gli abitanti sia per i visitatori di una località. Il numero delle Pro Loco esistenti in Italia negli ultimi venti anni è più che raddoppiato e continua a crescere, mostrando con assoluta evidenza come quello della Pro Loco sia un modello vincente, per nulla obsoleto, anzi attualissimo, in grado di soddisfare la crescente volontà mostrata da buona parte della cittadinanza di agire direttamente a livello locale a favore della società e a difesa dei suoi valori più genuini.

Le Pro Loco

Gli iscritti alla Pro Loco sono gli uomini innamorati del proprio paese e costituiscono le fanterie dlogo unpli luccael turismo, truppe di avanguardia armate solo del loro affetto verso la terra di cui vogliono scoprire tutte le bellezze e farle conoscere ed apprezzare al forestiero. Valorizzare i prodotti tipici della Regione, tenere in vita le tradizioni, vincere con l’entusiasmo le apatie e gli egoismi, tener vivo il palpito della natia terra con l’emigrato: anche questo   vuole la nostra Pro Loco.

Pro Loco & Turismo

Le Pro Loco nell’organizzazione turistica

Le Pro Loco sono associazioni territoriali di volontariato di interesse pubblico basate sulla promozione, la tutela del territorio. Mirano alla conservazione e alla valorizzazione delle risorse ambientali, paesaggistiche, storiche e culturali. Condizioni queste che favorisconopro_loco-blue-rgb lo sviluppo sociale, culturale e turistico delle località migliorando la qualità della vita sia dei residenti che dei turisti.

In molte Regioni Italiane le Pro Loco sono riconosciute attraverso normative regionali o provinciali, che favoriscono e garantiscono un ottimo livello di informazione turistica, grazie alle risorse appositamente destinate.

Continua a leggere

12/06/2016 Elezioni cariche Unpli Toscana: Mauro Giannarelli riconfermato presidente

Domenica 12 giugno si è tenuta a San Vincenzo alle Torri (FI) l’assemblea elettiva per il rinnovo delle cariche dell’UNPLI Toscana.

E’ stata un’assemblea molto partecipata che si è conclusa con le seguenti nomine:

Mauro Giannarelli è stato riconfermato Presidente Regionale, premiato per l’impegno profuso per l’associazione nell’ultimo quadriennio, e sostenuto da ben otto direttivi provinciali.

Jpeg

Foto di Giuseppe Trinchini

Per quanto riguarda i consiglieri dell’associazione regionale, questi sono composti per statuto dai presidenti eletti nelle assemblee provinciali, che sono stati ratificati durante l’assemblea.

Continua a leggere

L’Unpli in Senato per i Cammini

Roma, Senato 24 maggio 2016 – Convegno “Orme di storia e di bellezza”.

Le associazioni che si occupano di cammini storici hanno incontrato a Roma le istituzioni a Palazzo Madama, sede del Senato. Con il titolo “Orme di storConvegno_cammini_senato-300x174ia e di bellezza” le maggiori associazioni si sono confrontate con i rappresentanti del Ministero per i Beni Culturali e del Turismo e i componenti delle Commissioni Cultura di Camera e Senato. L’iniziativa è stata resa possibile grazie all’interesse della senatrice Nicoletta Favero con l’aiuto organizzativo di altri due biellesi, Franco Grosso, esperto del territorio, e Maurizio Alfisi delegato delle associazioni delle Pro Loco piemontesi (Unpli Piemonte).

Continua a leggere

STAZZEMA

BeFunky_Stazzema-Fontana-si-Carraia.jpg.jpgAltezza: 430 m s.l.m.

Abitanti: 234 (censimento 2001)

Chiesa: S. Maria Assunta

Patrono: S. Maria Assunta (15 agosto)

POSIZIONE GEOGRAFICA

Stazzema è situata in una posizione strategica dalla quale si può dominare tutta la vallata delle Mulina, con la visione dei paesi di Pomezzana e Farnocchia e con lo sfondo del monte Forato, del Procinto col Nona, il monte Corchia e la Pania della Croce che domina il paesaggio.

Continua a leggere

5 per Mille alle Pro Loco della Toscana

L’Unpli Toscana, nella sua qualità di Associazione iscritta nel Registro Nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale, è stata inserita nell’elenco delle Associazioni che possono usufruire della destinazione del 5 per Mille dell’Irpef.

5x1000

Occorre pertanto attivarsi per far si che tutti i soci delle pro loco Toscane, e possibilmente anche altri, destinino il 5 per Mille dell’Irpef all’UNPLI TOSCANA, che utilizzerà i fondi raccolti a vantaggio delle pro loco Toscane.
Oltre ad avvisare i vostri consiglieri e i vostri soci, amici e familiari, se conoscete dei fiscalisti o dei Caf , fate loro presente la possibilità di aiutare le pro loco toscane facendo inserire il codice fiscale dell’Unpli Toscana nel 5 per mille.

La destinazione del 5 per Mille della propria Irpef all’Unpli Toscana (che assolutamente non costa nulla e non va a detrimento di altre destinazioni, es. 8X 1000) è possibile farla riempiendo l’apposito modulo per il 5 per Mille con il proprio codice fiscale e i propri dati anagrafici, e quindi indicare NEL PRIMO RIQUADRO (sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni) il 

CODICE FISCALE dell’UNPLI TOSCANA:

90005120457

e mettere la propria firma.

Continua a leggere

Perchè e come aderire all’Unpli ?

Alcune Pro Loco aderiscono all’Unpli per poter usufruire delle convenzioni (Enel, Siae, Assicurazione ecc), per aprire un Circolo Unpli, per ricevere la Rivista delle Pro Loco “Arcobaleno”, per avere a disposizione gli “Esperti” che l’Unpli mette a disposizione delle Pro Loco associate.
UNPLI
Altre Pro Loco lo fanno invece più idealmente per sentirsi partecipi della grande famiglia delle oltre 6.000 Pro Loco che operano in Italia, con finalità e scopi comuni, al servizio volontario delle proprie località.

Altre infine lo fanno (e ci auguriamo siano la maggioranza) perchè indipendentemente dalle agevolazioni che l’adesione all’Unpli dà alle Pro Loco, riconoscono valido e necessario che ci sia “qualcuno” che, proveniendo dal mondo pro loco ed avendo vissuto e vivendo sulla propria pelle i loro stessi problemi, le rappresenti nel miglior modo possibile ai vari livelli istituzionali (Nazionale, Regionale, Provinciale).

Continua a leggere